Cassazione civile Sez. II sentenza n. 21826 del 24 settembre 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di condominio negli edifici, la proposizione di una domanda diretta non alla difesa della proprietÓ comune, ma alla sua estensione mediante declaratoria di appartenenza al condominio di un'area adiacente al fabbricato condominiale, siccome acquistata per usucapione, implicando non solo l'accrescimento del diritto di comproprietÓ, ma anche la proporzionale assunzione degli obblighi e degli oneri ad esso correlati, esorbita dai poteri deliberativi dell'assemblea e dai poteri di rappresentanza dell'amministratore, il quale pu˛ esercitare la relativa azione solo in virt¨ di un mandato speciale rilasciato da ciascun condomino .

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.