Cassazione penale Sez. I sentenza n. 11829 del 30 novembre 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

L'efficacia interruttiva, ai fini della prescrizione, del decreto di citazione a giudizio Ś o di altro atto ugualmente efficace Ś deriva dalla stessa emissione o dal compimento di specifica attivitÓ, senza alcuna necessitÓ, nel primo caso, di notificazione all'interessato, bastando la formazione dell'atto alla dimostrazione della persistente volontÓ del competente organo di perseguire il reato commesso. (Nella specie trattavasi di decreto di citazione a giudizio).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.