Cassazione penale Sez. II sentenza n. 1922 del 18 febbraio 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

Nel caso in cui il reato sia escluso dall'ambito di applicazione dell'amnistia, ma si profili la possibilitÓ di eliminazione di un'aggravante, a norma dell'art. 69 c.p., mediante il giudizio di prevalenza o di equivalenza di una circostanza attenuante, che faccia rientrare il reato fra quelli amnistiabili, il giudice deve procedere all'esame pieno del merito, e solo se sia pervenuto al convincimento della responsabilitÓ dell'imputato pu˛ applicare il beneficio, motivando la sua pronuncia.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.