Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 24548 del 5 giugno 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

Commette il delitto di riciclaggio colui che accetta di essere indicato come beneficiario economico di conti correnti accesi all'estero, formalmente intestati a societā aventi sede in paradisi fiscali, ma in realtā appartenenti a terzi, e sui quali confluiscono i proventi di attivitā delittuosa, in quanto detta condotta, pur non concretizzandosi nel compimento di atti dispositivi, č comunque idonea ad ostacolare l'identificazione della provenienza del denaro.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.