Cassazione penale Sez. V sentenza n. 12328 del 13 dicembre 1988

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di rissa, il reato Ŕ integrato quando si verifichi una violenta contesa, con vie di fatto e con il proposito di ledersi reciprocamente, tra tre o pi¨ persone; contesa che, anche per la possibilitÓ che altre persone intervengano a prendere le parti dei contendenti, costituisce di per sÚ un pericolo per l'incolumitÓ pubblica. Pertanto, non Ŕ richiesto nÚ il verificarsi di un turbamento per l'incolumitÓ pubblica, posto che non necessita, per la punibilitÓ del detto reato, che la colluttazione avvenga in luogo pubblico o aperto al pubblico, potendo essa accadere anche in una privata dimora, nÚ che qualcuno dei partecipanti incorra in pericolo di vita, essendo sufficiente la prova di un semplice pericolo per la incolumitÓ personale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.