Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 10621 del 12 ottobre 1987

(1 massima)

(massima n. 1)

La disposizione specifica dell'art. 95 L. 22 dicembre 1975, n. 685, in ordine all'anonimato, confermato dal successivo art. 96, di cui pu˛ beneficiare colui che fa uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti costituisce un particolare aspetto del dovere deontologico del sanitario del segreto professionale che ha trovato esplicita considerazione nel secondo comma dell'art. 365 c.p. Tale disposizione (infatti) stabilisce un'espressa deroga dell'obbligo del referto imposto dal primo comma quando il referto esporrebbe la persona assistita a procedimento penale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.