Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 45069 del 22 novembre 2004

(1 massima)

(massima n. 1)

La cooperazione nel delitto colposo si caratterizza per un legame psicologico tra le condotte dei concorrenti, nel senso che ciascuno dei compartecipi deve essere consapevole della convergenza della propria condotta con quella altrui, senza per˛ che tale consapevolezza investa l'evento richiesto per l'esistenza del reato: ed Ŕ questo legame che consente di distinguere la cooperazione dal concorso di cause colpose indipendenti, ipotesi nella quale pi¨ soggetti contribuiscono colposamente a cagionare l'evento, senza tuttavia la consapevolezza di contribuire alla condotta altrui.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.