Cassazione civile Sez. II sentenza n. 26228 del 7 dicembre 2006

(1 massima)

(massima n. 1)

Il fatto źproveniente dal terzo╗ che, ai sensi dell'art. 1141, secondo comma, c.c., pu˛ costituire causa idonea ad operare il mutamento della detenzione in possesso non pu˛ consistere in un mero comportamento materiale, ma deve consistere in un atto che, indipendentemente dalla sua validitÓ ed efficacia, sia diretto a trasferire al detentore il diritto corrispondente al possesso da questi vantato. (Nella specie, in applicazione di tale principio, la S.C. ha cassato la sentenza della Corte di appello che aveva accolto la domanda di usucapione di un fabbricato adibito in passato a stazione ferroviaria ritenendo che il detentore, che in precedenza lo occupava per ragioni di servizio, ne avesse acquisito il possesso in forza dell'atto con cui l'ente gestore della ferrovia aveva dismesso la linea, senza richiedere il rilascio dell'abitazione).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.