Cassazione civile Sez. III sentenza n. 7166 del 2 agosto 1997

(1 massima)

(massima n. 1)

Il provvedimento di assegnazione di una somma depositata su un libretto di risparmio Ś da considerare titolo di credito, e perci˛ assegnabile ai sensi del secondo comma dell'art. 529 c.p.c. Ś ha una rilevanza esclusivamente interna al procedimento esecutivo, si che contro di esso non sono ammessi i rimedi propri del processo di cognizione, nÚ in particolare alcune delle impugnazioni proprie di detto processo, tra cui il ricorso per cassazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.