Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 7881 del 22 agosto 1997

(1 massima)

(massima n. 1)

Nel rito del lavoro, la mancanza di documenti o la loro idoneitÓ a rappresentare i fatti allegati pu˛ indurre il giudice ad ammettere d'ufficio in qualsiasi momento ogni altro mezzo di prova ai sensi dell'art. 421 c.p.c., ma tale ammissione costituisce oggetto di una facoltÓ discrezionale, incensurabile in sede di legittimitÓ, che deve essere espressamente motivata solo se la parte la solleciti specificamente.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.