Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 8968 del 29 aprile 2005

(1 massima)

(massima n. 1)

Qualora la Corte di cassazione rimetta gli atti al P.G., ai sensi dell'art. 138 disp. att. c.p.c., segnalando un'ipotesi di manifesta fondatezza del ricorso, e la necessitÓ della trattazione di esso in udienza camerale, anche se il P.G. non concordi con tale valutazione richiedendo la trattazione in udienza pubblica, la Corte pu˛ ugualmente trattare la causa con procedimento camerale e pronunciare sentenza di rigetto per manifesta infondatezza, ricorrendo in ogni caso un'ipotesi prevista dall'art. 375 c.p.c. per la pronuncia in camera di consiglio.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.