Cassazione civile Sez. I sentenza n. 11383 del 11 novembre 1998

(1 massima)

(massima n. 1)

Il giudice d'appello che abbia dichiarato la contumacia dell'appellato non può fondare la propria decisione su documenti inseriti nel fascicolo di parte del contumace, già attore in primo grado, atteso che tali documenti, da ritenersi non prodotti nel giudizio di secondo grado, non sono equiparabili ai documenti irritualmente prodotti e, pertanto, rispetto ad essi, non è configurabile una sanatoria ex art. 157 c.p.c., non potendosi fare carico all'appellante delle conseguenze dell'omissione di un'eccezione relativa a documenti che egli non aveva ragione di ritenere appartenenti, sia pure irritualmente, al materiale probatorio acquisito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.