Cassazione civile Sez. III sentenza n. 4430 del 10 maggio 1996

(1 massima)

(massima n. 1)

Ai fini dell'ammissibilitā del ricorso per cassazione proposto da una societā non si richiede che le generalitā del legale rappresentante di questa siano indicate nella procura trascritta a margine della copia notificata al resistente, quando debba escludersi ogni incertezza circa la riferibilitā del ricorso alla societā, per essere la procura, nell'originale a margine del ricorso, sottoscritta in modo leggibile da persona indicata in altri atti del processo come il legale rappresentante della societā stessa.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.