Cassazione civile Sez. II sentenza n. 10550 del 2 agosto 2001

(1 massima)

(massima n. 1)

La procura rilasciata a margine del ricorso per cassazione con riferimento esplicito al «presente procedimento» deve ritenersi validamente conferita per il giudizio di legittimitą e deve ritenersi speciale, nel senso richiesto dall'art. 365 c.p.c. pur in assenza di un espresso richiamo a detto giudizio, dovendo eventuali dubbi al riguardo, esser superati in favore della specialitą, alla stregua del principio di conservazione dell'atto giuridico di cui č espressione in materia processuale l'art. 159 c.p.c., nulla rilevando altre indicazioni o la facoltą concessa al difensore di «conciliare o transigere» ovvero di «rinuncia agli atti», trattandosi di espressioni superflue che non eliminano il collegamento tra procura e ricorso per cassazione, specie quando vi siano elementi favorevoli come l'elezione di domicilio in Roma, ove ha appunto sede la Corte di Cassazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.