Cassazione civile Sez. I sentenza n. 4554 del 22 marzo 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

L'ammissione tardiva al passivo fallimentare relativamente agli interessi giā maturati alla data del fallimento non č preclusa in conseguenza della giā avvenuta richiesta ed ammissione dello stesso credito per il solo capitale; infatti il credito degli interessi, per quanto accessorio sul piano genetico a quello del capitale, č un credito autonomo, azionabile separatamente, anche successivamente al credito principale giā riconosciuto con decisione passata in giudicato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.