Cassazione penale Sez. I sentenza n. 6628 del 8 febbraio 2000

(1 massima)

(massima n. 1)

Il principio della preclusione processuale trova applicazione anche nel procedimento di sorveglianza, in forza dell'art. 666, secondo comma, c.p.p., richiamato dall'art. 678 stesso codice, che sancisce l'inammissibilitÓ della successiva istanza, se fondata sui medesimi presupposti di fatto e sulle stesse ragioni di diritto di quella precedente giÓ dichiarata inammissibile ovvero rigettata con provvedimento non impugnato e perci˛ divenuto definitivo. (Fattispecie relativa alla mera riproposizione di istanza di liberazione anticipata giÓ dichiarata inammissibile).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.