Cassazione penale Sez. I sentenza n. 3315 del 19 luglio 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

Il tribunale di sorveglianza, nell'ambito del suo potere discrezionale, ben pu˛ applicare una misura alternativa non richiesta che comunque rientri in quella pi¨ ampia richiesta dal condannato. (Affermando siffatto principio la Cassazione ha ritenuto che legittimamente il suddetto tribunale avesse, a fronte di richiesta di affidamento in prova, ammesso il condannato al regime di semilibertÓ).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.