Cassazione civile Sez. I sentenza n. 18382 del 2 dicembre 2003

(1 massima)

(massima n. 1)

All'assuntore del concordato fallimentare pu˛ essere attribuita la qualifica di successore a titolo particolare del fallito nella sola ipotesi in cui vi sia stato il suo subingresso nelle singole posizioni debitorie con la contestuale liberazione del debitore originario; in mancanza di detta coeva liberazione, l'assuntore non succede al debitore originario nella titolaritÓ passiva del rapporto obbligatorio, ma gli si affianca quale garante e coobbligato, e pertanto non Ŕ legittimato a intervenire nel processo in grado d'appello oltre l'ambito definito dall'art. 344 c.p.c.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.