Cassazione penale Sez. I sentenza n. 8128 del 25 luglio 1991

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di premeditazione, per la ricorrenza dell'elemento cronologico č necessario che tra l'insorgenza e l'attuazione del proposito criminale sia intercorso un apprezzabile lasso di tempo, la cui durata in termini minimi non č determinabile con esattezza, in quanto si richiede che il reo, nell'intervallo tra determinazione ed esecuzione del delitto, abbia avuto modo di riflettere.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.