Cassazione civile Sez. II sentenza n. 851 del 16 gennaio 2007

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di condominio negli edifici, per źdecoro architettonico╗ deve intendersi l'estetica del fabbricato data dall'insieme delle linee e delle strutture che connotano lo stabile stesso e gli imprimono una determinata, armonica fisionomia ed una specifica identitÓ; pertanto, nessuna influenza, ai fini della tutela prevista dall'art. 1120 c.c., pu˛ essere attribuita al grado di visibilitÓ delle innovazioni contestate, in relazione ai diversi punti di osservazione dell'edificio, ovvero alla presenza di altre pregresse modifiche non autorizzate.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.