Cassazione penale Sez. I sentenza n. 2421 del 21 giugno 1994

(1 massima)

(massima n. 1)

La configurazione del reato continuato come reato unico deve essere esclusa allorchÚ comporti conseguenze sfavorevoli all'imputato o al condannato, atteso che la continuazione Ŕ un istituto ispirato al favor rei, salvo le eccezioni stabilite dalla legge. Ne consegue che, in presenza di pena unica irrogata per pi¨ reati riuniti con il vincolo della continuazione, la custodia cautelare sofferta senza titolo pu˛ essere detratta dall'aliquota di pena riferibile ai reati anteriormente commessi facenti parte del reato continuato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.