Cassazione penale Sez. I sentenza n. 428 del 8 marzo 1993

(1 massima)

(massima n. 1)

Il collaboratore addetto all'ufficio di segreteria del pubblico ministero č istituzionalmente legittimato, nell'ambito delle sue mansioni, alla presentazione, presso la cancelleria del giudice, di atti d'impugnazione proposti dallo stesso pubblico ministero. Pertanto, ai fini della validitā di detta presentazione, non č necessario che egli sia munito di apposito mandato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.