Cassazione penale Sez. I sentenza n. 7488 del 1 luglio 1994

(1 massima)

(massima n. 1)

Tanto la disciplina dell'abrogato codice di rito, quanto quella del vigente codice non contengono deroghe alle modalitā di proposizione e di presentazione dell'impugnazione da parte di imputati sottoposti al soggiorno obbligato. Infatti l'art. 198, comma 4, c.p.p. 1930 e l'art. 123, comma 2, c.p.p. prevedono la possibilitā di presentare l'impugnazione ad ufficiale di polizia giudiziaria (che ne cura l'immediata trasmissione all'autoritā competente) unicamente all'imputato in stato di arresto presso la propria abitazione o in altro luogo designato dal giudice. Pertanto, č inammissibile la dichiarazione di ricorso presentata dal soggiornante obbligato al maresciallo comandante la stazione dei carabinieri.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.