Cassazione civile Sez. I sentenza n. 3272 del 17 maggio 1986

(1 massima)

(massima n. 1)

L'apprezzamento del giudice del merito in ordine alla sussistenza del requisito della semiplena probatio e alla scelta della parte cui debba essere deferito il giuramento suppletorio, Ŕ un giudizio di fatto insindacabile in sede di legittimitÓ se sorretto da motivazione razionale e adeguata. Peraltro, atteso il carattere di residualitÓ e sussidiarietÓ del detto giuramento, la predetta valutazione di semicompletezza della prova non pu˛ essere formulata prima dell'esaurimento dei mezzi istruttori richiesti dalle parti (salvo che la parte non ne abbia fatto offerta), onde il giudice non pu˛ ammettere il giuramento suppletorio, omettendo di pronunziarsi previamente sulla ammissibilitÓ di ulteriori istanze di prova delle parti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.