Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 4860 del 25 ottobre 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

Il provvedimento che ammette il giuramento suppletorio ha natura giuridica di ordinanza e, come tale, pu˛ essere revocata sia prima che dopo la prestazione del giuramento, qualora il giudice collegiale, riesaminando gli atti della causa, si convinca che non sussistevano le condizioni per la sua delazione. A seguito della revoca del provvedimento ammissivo viene travolto anche l'esito della prova eventualmente assunta che non pu˛ quindi essere valutata ai fini della decisione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.