Cassazione civile Sez. III sentenza n. 4001 del 23 febbraio 2006

(1 massima)

(massima n. 1)

La formula del giuramento decisorio Ś attese le finalitÓ di questo speciale mezzo di prova Ś deve essere tale che, a seguito della prestazione del giuramento stesso, altro non resta al giudice che verificare l'an iuratum sit onde accogliere o respingere la domanda sul punto che ne ha formato oggetto, con la conseguenza che detto mezzo probatorio non pu˛ servire per l'acquisizione di elementi presuntivi, da valutarsi in concorso ed in relazione con gli elementi istruttori giÓ raccolti. La valutazione (positiva o negativa) della decisorietÓ della formula del giuramento Ŕ, poi, rimessa all'apprezzamento del giudice del merito, il cui giudizio circa l'idoneitÓ della formula a definire la lite Ŕ sindacabile in sede di legittimitÓ con esclusivo riferimento alla sussistenza di vizi logici o giuridici attinenti all'apprezzamento da quegli espresso.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.