Cassazione civile Sez. II sentenza n. 1524 del 4 aprile 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

Il proprietario di vani terranei in un edificio condominiale non pu˛ abbassare il livello dei relativi pavimenti per ingrandire il volume dei vani stessi o per ricavarne altri di sua esclusiva proprietÓ neppure ove esistano, sotto i pavimenti, massetti e vespai, destinati all'utilitÓ dei vani cui sottostanno poichÚ anche ove risulti provata l'appartenenza di tali manufatti al proprietario dei vani sovrastanti, non diviene, per questo fatto, di proprietÓ singola l'area condominiale in cui i manufatti stessi si trovano immersi.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.