Cassazione civile Sez. I sentenza n. 18144 del 20 dicembre 2002

(1 massima)

(massima n. 1)

Il provvedimento del tribunale fallimentare confermativo, in sede di ricorso ai sensi dell'art. 36 legge fall., del decreto con il quale il giudice delegato abbia rigettato l'istanza di accertamento della personale responsabilitÓ del curatore per un comportamento di carattere processuale dedotto come pregiudizievole per la massa dei creditori, non Ŕ impugnabile con il ricorso straordinario per cassazione di cui all'art. 111 Cost., essendo privo del carattere della definitivitÓ, stante la riproponibilitÓ della questione in sede di approvazione del rendiconto del curatore ex art. 116, legge fall., atteso che il giudizio che si instaura ai sensi di quest'ultima disposizione in caso di mancata approvazione del conto del curatore pu˛ avere per oggetto anche l'accertamento delle personali responsabilitÓ del curatore stesso per il compimento di atti che abbiano arrecato pregiudizio alla massa o ai diritti dei singoli creditori.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 25 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.