Cassazione civile Sez. I sentenza n. 19858 del 20 settembre 2010

(1 massima)

(massima n. 1)

Il decreto del tribunale fallimentare che - investito del reclamo avverso il provvedimento con il quale il giudice delegato, dopo la sentenza di omologazione del concordato fallimentare, abbia indicato le modalitā di pagamento dei crediti da parte dell'assuntore - abbia escluso i crediti ammessi a seguito d'istanze tardive, č un provvedimento abnorme, viziato da carenza assoluta di potestā decisionale che, decidendo su diritti soggettivi č impugnabile con ricorso per Cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost., essendo preclusa al giudice delegato e al tribunale, in sede di esecuzione, di interpretare una decisione definitiva di carattere giurisdizionale, qual č la sentenza di omologazione del concordato fallimentare.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 25 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.