Cassazione civile Sez. II sentenza n. 8874 del 18 aprile 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

La mancata sottoscrizione del verbale d'udienza da parte del dichiarante non determina la nullitÓ dell'atto, ma una mera irregolaritÓ, ai sensi dell'art. 126 c.p.c., tenuto conto che le nullitÓ degli atti processuali sono solo quelle previste dalla legge e che la mancata sottoscrizione della parte personalmente intervenuta in udienza non riceve specifica sanzione normativa, conservando il verbale l'efficacia probatoria di atto pubblico che fa fede fino a querela di falso della sua provenienza dal giudice che lo forma in qualitÓ di pubblico ufficiale e delle dichiarazioni in esso riportate ancorchŔ non sottoscritte.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.