Cassazione civile Sez. II sentenza n. 42 del 5 gennaio 2000

(1 massima)

(massima n. 1)

... il condomino, nel caso in cui il cortile comune sia munito di recinzione che lo separi dalla sua proprietÓ esclusiva, pu˛ apportare a tale recinzione, pur essa condominiale, senza bisogno del consenso degli altri partecipanti alla comunione, tutte le modifiche che gli consentono di trarre dal bene comune una particolare utilitÓ aggiuntiva rispetto a quella goduta dagli altri condomini e, quindi, procedere anche all'apertura di un varco di accesso dal cortile condominiale alla sua proprietÓ esclusiva, purchÚ tale varco non impedisca agli altri condomini di continuare ad utilizzare il cortile, come in precedenza.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.