Cassazione civile Sez. II sentenza n. 24243 del 26 settembre 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di uso della cosa comune, výola l'art. 1102 c.c. l'apertura praticata da un cond˛mino nella recinzione del cortile condominiale, senza il consenso degli altri cond˛mini al fine di creare un accesso dallo spazio interno comune ad un immobile limitrofo di sua esclusiva proprietÓ, determinando, tale utilizzazione illegittima della corte condominiale, la costituzione di una servit¨ di passaggio a favore del fondo estraneo alla comunione ed in pregiudizio della cosa comune.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.