Cassazione penale Sez. III sentenza n. 5319 del 19 maggio 1975

(1 massima)

(massima n. 1)

Perché si configuri la contravvenzione di cui all'art. 733 c.p., è necessario che al danneggiatore della cosa propria «sia noto il rilevante pregio» di essa, archeologico, storico, oppure artistico. Tale conoscenza dell'agente è certa quando con la procedura prevista dall'art. 2, L. 1 giugno 1939, n. 1089, gli sia stato notificato «l'interesse particolarmente importante» della cosa; negli altri casi deve essere dimostrata, attenendo essa all'elemento psicologico del reato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.