Cassazione civile Sez. III sentenza n. 19308 del 8 novembre 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

Il difetto di legittimazione processuale del genitore, che agisca in giudizio in rappresentanza del figlio non pi¨ soggetto a potestÓ per essere divenuto maggiorenne, pu˛ essere sanato in qualunque stato e grado del giudizio, con efficacia retroattiva e con riferimento a tutti gli atti processuali giÓ compiuti, qualora detto figlio, nella specie proponendo direttamente il ricorso per cassazione avverso la pronuncia di inammissibilitÓ del precedente gravame esperito dal proprio genitore nella indicata qualitÓ, manifesti in modo non equivoco la propria volontÓ di sanatoria.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.