Cassazione penale Sez. I sentenza n. 3318 del 14 marzo 1988

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di materiale esplodente la operativitÓ dell'art. 678 c.p. residua per la categoria di quei prodotti relativamente ai quali debbono escludersi potenzialitÓ e destinazione e finalitÓ lesive, comprendendosi anche i giocattoli pirici, la cui assimilazione alle materie esplodenti non pu˛ essere proposta in forza soltanto della produzione di un comune, seppure differenziato effetto acustico, quale si verifica nell'uso di razzi detonanti, capaci di espellere, a mezzo di una miccia, un corpo cilindrico destinato ad esplodere in aria.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.