Cassazione penale Sez. III sentenza n. 8708 del 24 febbraio 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ abnorme il provvedimento del giudice del dibattimento che disponga la restituzione degli atti al P.M., il quale abbia esercitato l'azione penale nelle forme della citazione diretta a giudizio ritenendo che occorre procedere alla celebrazione dell'udienza preliminare sul presupposto della operativitÓ di una circostanza aggravante ad effetto speciale in realtÓ non applicabile "ratione temporis", attesa la conseguente stasi non superabile del processo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.