Cassazione penale Sez. I sentenza n. 8624 del 26 settembre 1997

(1 massima)

(massima n. 1)

L'obbligo di fornire le richieste indicazioni sulla propria identitÓ personale, penalmente sanzionato dall'art. 651 c.p., pu˛ essere assolto anche mediante esibizione, di un documento contenente i dati all'uopo necessari, sempre che lo stesso venga lasciato nella disponibilitÓ del pubblico ufficiale richiedente per il tempo necessario alla identificazione. Risponde, quindi, del reato di rifiuto di generalitÓ il soggetto che, pur avendo esibito un proprio documento di identitÓ, se ne riappropri prima che il pubblico ufficiale abbia avuto il tempo di procedere alla detta identificazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.