Cassazione penale Sez. II sentenza n. 50087 del 12 dicembre 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

Integra il delitto di appropriazione indebita aggravato dall'abuso delle relazioni di ufficio la condotta dell'amministratore, socio unico di una societā a responsabilitā limitata, che si appropri di denaro della societā stessa distraendolo dallo scopo cui č destinato. (Fattispecie in cui la Corte ha ritenuto legittimo il sequestro preventivo del denaro, oggetto dell'appropriazione, trattandosi di bene collegato all'attivitā delittuosa dell'indagato, ritenendo sussistente il "periculum in mora" consistito nella possibilitā che se il denaro fosse stato restituito avrebbe potuto essere oggetto di nuove e definitive appropriazioni).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.