Cassazione civile Sez. VI-3 ordinanza n. 3872 del 19 febbraio 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

Nel suo giudizio sui vizi della sentenza impugnata la Corte di cassazione č vincolata dalla prospettazione della parte. Ne consegue che, ove il giudice d'appello rilevi d'ufficio una eccezione ormai preclusa, se il ricorrente per cassazione si dolga non di tale vizio processuale, ossia dell'irrituale rilievo ufficioso del giudice, ma della correttezza nel merito della decisione, il ricorso č inammissibile, a nulla rilevando la effettiva sussistenza dell'"error in procedendo".

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.