Cassazione civile Sez. II sentenza n. 5531 del 15 ottobre 1980

(1 massima)

(massima n. 1)

La domanda proposta al fine di ottenere la declaratoria di nullità di una divisione ereditaria giudiziale, mirando a conseguire una pronunzia incidente sull'intero rapporto plurisoggettivo già oggetto del giudizio divisorio, dà vita ad una causa inscindibile per ragioni sostanziali, nella quale devono considerarsi litisconsorti necessari anche i coeredi che siano stati parti del giudizio divisorio e che abbiano alienato le proprie quote, poiché queste alienazioni non li privano della qualità di erede e, perciò, di parti necessarie ex art. 784 c.p.c.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.