Cassazione penale Sez. III sentenza n. 14437 del 27 marzo 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

Non pu˛ essere riconosciuta la circostanza attenuante del fatto di minore gravitÓ (art. 609-bis, ult. comma, cod. pen.) ove il reato di violenza sessuale sia commesso da un docente all'interno di un istituto scolastico, posto che questo Ŕ un luogo all'interno del quale l'alunno deve sentirsi protetto e che, per˛, rende particolarmente vulnerabile la vittima per il rischio di attenzioni sessuali illecite derivanti dall'approfittamento del rapporto fiduciario intercorrente con l'insegnante.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.