Cassazione civile Sez. II sentenza n. 3452 del 8 giugno 1984

(2 massime)

(massima n. 1)

Costituisce causa interruttiva dell'usucapione di una servitų di passaggio la perdita del possesso per oltre un anno, che si verifica ogni qualvolta al possessore venga posto nell'obiettiva impossibilitā di continuare ad esercitare il possesso, sia per fatto del terzo che per eventi naturali.

(massima n. 2)

Per stabilire se un fondo sia assolutamente o relativamente intercluso - requisito necessario tanto ai fini della costituzione di una servitų di passaggio, quanto ai fini dell'ampliamento di quella esistente - occorre aver riguardo alla sua interezza, anche quando il fondo sia costituito da diverse porzioni, le quali, pertanto, non possono essere considerate isolatamente. Tuttavia, il concreto stato dei luoghi č suscettibile di diversa valutazione, allorché le unitā, di cui il bene si compone, appaiono distinte ed autonome, per l'impossibilitā di porle in comunicazione tra loro, oppure quando, pur sussistendo astrattamente la possibilitā di far venir meno l'interclusione di una delle unitā col porla in comunicazione con un'unitā non interclusa, la sua concreta realizzazione implichi l'esecuzione di opere che comportino eccessivo dispendio o disagio, non rilevando, peraltro, che quello stato sia la conseguenza di ostacoli naturali ovvero del fatto dello stesso proprietario del bene.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.