Cassazione penale Sez. III sentenza n. 14243 del 18 dicembre 1986

(1 massima)

(massima n. 1)

L'esposizione di un membro virile da breve distanza verso una bambina di undici anni, dopo che Ŕ stata attirata la sua attenzione pi¨ volte con ampi gesti, travalica il limite della decenza per l'esplicito richiamo alla sfera sessuale e per il fine di soddisfacimento erotico dell'agente e integra perci˛ il reato di atti osceni e non quello di cui all'art. 726 c.p.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.