Cassazione penale Sez. I sentenza n. 6065 del 28 giugno 1984

(1 massima)

(massima n. 1)

In caso di ubriachezza volontaria o colposa, l'imputabilitÓ rimane integra, quali che siano gli effetti dell'alcool sulla capacitÓ di intendere e di volere del soggetto, il quale perci˛ risponde del reato commesso, sempre che sia accertata l'esistenza dell'elemento psicologico proprio del reato stesso. L'ubriachezza accidentale, derivante cioŔ da caso fortuito o da forza maggiore, rappresenta un'ipotesi del tutto eccezionale, e la relativa prova deve essere sicuramente acquisita al processo, come in genere per tutte le cause idonee ad escludere o diminuire l'imputabilitÓ quando questa Ŕ presunta dalla legge.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.