Cassazione civile Sez. III sentenza n. 3146 del 25 ottobre 1974

(1 massima)

(massima n. 1)

Il creditore, al fine di precostituirsi un titolo idoneo all'iscrizione di ipoteca giudiziale, pu˛ far ricorso al procedimento monitorio anche quando abbia iniziato azione esecutiva in forza di titoli cambiari sull'unico immobile del debitore ed in pendenza di questa. A ci˛ non costituisce ostacolo la norma contenuta nell'art. 2916 n. 1 c.c. la quale stabilisce che nella distribuzione della somma ricavata dalla esecuzione non si tiene conto delle ipoteche, anche se giudiziali, iscritte dopo il pignoramento, poichÚ tale norma, stante la natura prevalentemente processuale del vincolo del pignoramento, Ŕ circoscritta nell'ambito del processo esecutivo e opera nei confronti dei soli soggetti che ad esso partecipano, mentre l'ipoteca, come diritto reale di natura sostanziale, offre pi¨ ampie garanzie, spiegando effetti anche al di fuori del processo ed erga omnes.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.