Cassazione civile Sez. II sentenza n. 5299 del 29 maggio 1998

(1 massima)

(massima n. 1)

Colui che agisce in negatoria servitutis, dimostrata la sua qualitÓ di proprietario della res, pu˛ limitarsi a contestare la titolaritÓ del diritto altrui su di essa senza necessitÓ di contestarne anche l'esistenza, la quale non ha l'effetto di costringerlo a subirne l'esercizio da parte di chiunque. Omologamente, il convenuto che affermi un diritto in re aliena deve dimostrare di esserne anche il titolare.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.