Cassazione civile Sez. III sentenza n. 3030 del 12 marzo 1992

(1 massima)

(massima n. 1)

Il rifiuto dell'ufficiale giudiziario di eseguire il pignoramento richiesto dal creditore non č atto immediatamente suscettibile del rimedio dell'opposizione di cui all'art. 617 c.p.c., ma puō essere sottoposto al controllo del giudice ai sensi dell'art. 60 c.p.c. o nelle forme desumibili dalla disciplina del procedimento esecutivo azionato mentre il suddetto rimedio resta eventualmente sperimentabile avverso il provvedimento del giudice conclusivo di tale controllo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.