Cassazione civile Sez. III sentenza n. 3262 del 10 luglio 1989

(1 massima)

(massima n. 1)

Nella disciplina dell'assicurazione obbligatoria della responsabilitÓ civile derivante dalla circolazione di veicoli, l'obbligazione dell'impresa designata per la liquidazione delle somme dovute dal fondo di garanzia, che va assimilata a quella dell'assicuratore nei cui confronti agisca direttamente il danneggiato, sorge ope legis nel momento della richiesta ex artt. 18 e 22 L. n. 990 del 1969 ed integra un debito di valuta, il quale Ŕ soggetto ad uno specifico źmassimale╗ di legge (superabile solo per interessi e maggior danno che siano dovuti per mora debendi ai sensi dell'art. 1224 cod. civ.). La condanna a carico di detta impresa designata, pertanto, non pu˛ essere pronunciata, in via solidale con il danneggiante (la cui obbligazione Ŕ debito di valore), per l'intero ammontare del danno, dovendo essere contenuta negli indicati limiti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.