Cassazione civile Sez. III sentenza n. 16092 del 27 ottobre 2003

(1 massima)

(massima n. 1)

A norma dell'art. 4, lett. a) della legge 24 dicembre 1969 n. 990 — nella formulazione precedente la modifica apportata dall'art. 28 della legge 19 febbraio 1992 n. 142 — secondo cui « tutti coloro la cui responsabilità deve esser coperta dall'assicurazione» non erano considerati terzi e perciò non avevano diritto ai benefici derivanti dai contratti di assicurazione obbligatoria — il secondo componente dell'equipaggio di un autocarro con rimorchio, la cui presenza sul veicolo era obbligatoria ai sensi dell'art. 124 del D.P.R. 15 giugno 1959 n. 393 per avvicendarsi all'altro conducente nella conduzione di detto mezzo, non poteva esser risarcito per i danni derivatigli dalla circolazione del medesimo (nel caso di specie il secondo conducente era sceso dall'autocarro per collaborare con il primo conducente in una manovra di retromarcia ed era stato da questi investito).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.