Cassazione penale Sez. V sentenza n. 25010 del 19 luglio 2006

(1 massima)

(massima n. 1)

Alla conversione del ricorso immediato per cassazione in appello proposto avverso la sentenza di proscioglimento segue, secondo quanto previsto dall'art. 569 comma terzo c.p.p., la trasmissione degli atti alla Corte di appello che, in forza della previsione della disciplina transitoria della L. n. 46 del 2006 che ha reso inappellabili le sentenze di proscioglimento, č tenuta a dichiarare l'inammissibilitā dell'appello proposto dal pubblico ministero, a cui č comunque riservata la possibilitā di proporre ricorso per cassazione a norma dell'art. 606, comma primo lett. e) c.p.p.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.